Stampa questa pagina

La guerra in casa

SABATO 22 AGOSTO
DALLE ORE 16

FORTE POZZACCHIO
LA GUERRA IN CASA
Sentinelle di Pietra
Incontri sul futuro della memoria nei forti del Trentino

Regia e drammaturgia: Elena R. Marino
Interpreti: Silvia Furlan, Silvia Libardi, Chiara Superbi

Spettacolo gratuito 
In concomitanza con l'evento sono organizzate visite guidate al forte al costo di euro 5 a persona oltre al bioglietto di ingresso al forte di euro 2. Rimane invece la tariffazione consueta per chi visita il forte senza avvalersi della guida.
Info e prenotazione visita guidata - prima visita a partire dalle ore 14.15 - Associazione STEVAL (345-1267009) o tramite la sezione CONTATTI del sito.

“La guerra in casa” racconta la Grande Guerra da un punto di vista inedito, importante perché diffuso, anche se trascurato, sconosciuto: quelle delle donne di una terra di confine. Lo racconta con le loro voci, con l’emozione che è intelligenza delle cose più profonda, visione d’insieme e nei dettagli, intuizione dei nessi. Voci femminili lottano per farsi udire, per raccontare la loro versione della Grande Guerra, lo sconvolgimento che ha segnato irrevocabilmente l’Europa e il mondo. C’era una guerra dentro la guerra, o molte guerre che esplodono dentro quella apparente. E mentre si combatte per il territorio, e si fanno esplodere proiettili e bombe, nelle retrovie si combatte una guerra su molti più fronti: per la giustizia e la verità, per il senso d’umanità, per la dignità dell’essere umano in quanto tale.

Idealmente al fronte con i loro uomini, ma nella realtà assorbite da combattimenti quotidiani per strappare allo sfacelo brandelli di vita, così le donne, mentre tentano di difendere la famiglia e se stesse dall’apocalisse, rimangono testimoni di una lotta profonda, universale, definitiva: quella per il senso delle cose, per la dignità dell’uomo.

 

Letto 1253 volte