Attenti alle austriache!

DOMENICA 23 AGOSTO
DALLE ORE 10

FORTE POZZACCHIO
ATTENTI ALLE AUSTRIACHE!
Storia di Oliva e Fannj internate in Italia

Spettacolo inserito nel festival Tra le rocce e il cielo

Di e con Maria Giuliana d’Amore
Luci e fonica Stefano Segalla
Spettacolo realizzato con il contributo della Provincia Autonoma di Trento e di CARITRO

Spettacolo gratuito - su prenotazione presso APT Rovereto e Vallagarina (0464 430363)
Costo dell’ingresso al forte: 2 euro. Costo della visita guidata del forte: 5 euro – prenotazione presso APT Rovereto e Vallagarina (0464 430363)
 
1915, il territorio Trentino in mezzo a due fuochi, ferito da entrambi. Due ragazze nate nell’anno 1899, dunque sedicenni al tempo dell’occupazione italiana del Trentino, si trovano ad affrontare destini comuni.
Entrambe internate nel Regno d’Italia devono separarsi dai familiari e dalla propria casa.
In scena un’attrice sola, che usa stratagemmi e effetti scenici, per moltiplicarsi e impersonare più personaggi che fa dialogare fra loro.
Le due protagoniste sono circondate da eventi e persone che prendono forma, quali ombre proiettate su un telo bianco nascosto inizialmente all’occhio dello spettatore, voci fuori campo registrate oppure giochi di voce dell’attrice. Se il filo della vicenda è tessuto e tenuto insieme dalle due giovani, lo spessore della storia viene dato da un tipo di teatro di prosa ibrido: tra teatro di narrazione, teatro d’ombre e d’oggetti.
Spettacolo drammatico e ironico. Lo spettatore segue e si incanta e sorride e si commuove.

“Attenti alle austriache!” nasce dall’esigenza di restituire memoria a una storia che è poco conosciuta: quella dei profughi e internati trentini in Italia.
La vicenda di Oliva e Fannj è quella di tanti altri ragazzi, donne e anziani, che hanno vissuto da civili la guerra.

Letto 1155 volte