Proposte didattiche a Forte Pozzacchio – Werk Valmorbia | Anno Scolastico 2024

Cominciamo il 2024 presentando le proposte didattiche a Forte Pozzacchio – Werk Valmorbia dedicate alle visite delle scolaresche. Abbiamo studiato varie tipologia di visita e di attività per le varie fasce d’età delle scolaresche che frequentano il forte.

Il 2024 inizia, per Forte Pozzacchio, con la presentazione delle proposte dedicate al mondo della scuola. Una serie di attività pensate per coinvolgere gli studenti attraverso la creatività e la partecipazione diretta alla visita guidata: dai laboratori creativi al gioco, dal teatro all’incontro con i rievocatori e il materiale originale tutto pensato per conoscere la storia del forte, delle persone e dei personaggi storici ad esso legati.

Gioco e linguaggi dello spettacolo si uniscono alla didattica per fornire agli studenti nuove modalità di conoscenza.

Ma vediamo insieme quali sono le proposte pensate per la didattica a Forte Pozzacchio – Werk Valmorbia. Al termine della presentazione dei singoli laboratori verranno fornite tutte le indicazioni per ottenere ulteriori informazioni e per la prenotazione.

Visita libera

Con la visita libera sarà possibile visitare in autonomia il compendio bellico di Forte Pozzacchio – Werk Valmorbia accedendo al piano d’ingresso e alla passerella sommitale.

L’apertura per le scolaresche è garantita tutto l’anno (previa verifica delle condizioni meteo e dell’agibilità della strada di accesso e del compendio bellico) su prenotazione obbligatoria.

Visita guidata

La visita guidata, della durata di circa un’ora e mezza, permette alle scolaresche di conoscere approfonditamente, grazie al supporto del personale di ACR Il Forte, la storia del forte e delle sue vicende.
Con la visita guidata il giro di scoperta del compendio bellico si amplia includendo, oltre al piano di ingresso e alla passerella sommitale, della galleria lunga e del piano inferiore solitamente chiusi durante la visita libera.

L’apertura per le scolaresche è garantita tutto l’anno (previa verifica delle condizioni meteo e dell’agibilità della strada di accesso e del compendio bellico) su prenotazione obbligatoria.

Laboratorio creativo “Osservo e disegno”

Forte Pozzacchio – Werk Valmorbia è un luogo unico, in cui storia e natura si incontrano.
Il paesaggio attorno al forte è poco antropizzato e gli stessi dintorni del forte godono di una tranquillità unica che permette agli animali del bosco di fare capolino negli spazi del compendio bellico.
A queste caratteristiche esterne si associa la particolare roccia in cui è scavata la fortezza. Impossibile non notare le stalattiti e le stalagmiti presenti all’interno. Grazie a questo laboratorio creativo i partecipanti saranno condotti ad utilizzare tutto il loro spirito di osservazione e di riportare poi, attraverso varie tecniche di disegno e colore, quanto hanno appreso durante la visita.

La realizzazione del laboratorio è su prenotazione obbligatoria e si può svolgere durante tutto il periodo dell’anno (previa verifica delle condizioni meteo e dell’agibilità della strada di accesso e del compendio bellico).

Il laboratorio è indicato per le scuole primarie (ultimi anni del ciclo) e per le scuole secondarie di primo grado.

Gioco educativo “A caccia nella storia”

Un divertente gioco da fare in piccoli gruppi.
Una caccia al tesoro all’interno del forte scoprendo in autonomia gli spazi e la storia di questa macchina bellica incompiuta.

Divertenti indovinelli, giochi per mettere alla prova la propria conoscenza della storia condurranno i partecipanti ad apprendere o consolidare conoscenze sulla storia, la Grande Guerra e il forte.

Ai vincitori e ai partecipanti un riconoscimento speciale al termine dell’avventura.

La realizzazione del laboratorio è su prenotazione obbligatoria e si può svolgere durante tutto il periodo dell’anno (previa verifica delle condizioni meteo e dell’agibilità della strada di accesso e del compendio bellico).

Il laboratorio è indicato per le scuole primarie (ultimi anni del ciclo) e per le scuole secondarie di primo grado.

Spettacolo interattivo “Il cappello del soldato”

Il filo conduttore della narrazione è l’elmo il cui utilizzo inizia nell’Età del bronzo e prosegue sino al ‘600, epoca in cui cadde in disuso, per essere nuovamente adottato dagli eserciti belligeranti della Grande Guerra.

I ragazzi verranno accompagnati alla ricerca di questo reperto: strumento fondamentale di protezione e simbolo del soldato.

La realizzazione dello spettacolo è su prenotazione obbligatoria e si può svolgere durante tutto il periodo dell’anno (previa verifica delle condizioni meteo e dell’agibilità della strada di accesso e del compendio bellico).

Lo spettacolo è indicato per le scuole primarie (ultimi anni del ciclo) e per le scuole secondarie di primo grado.

Spettacolo interattivo “La penna del soldato”

l filo conduttore della narrazione è la lettera come mezzo di comunicazione con la famiglia e i cari distanti dei soldati al fronte, spesso analfabeti o scarsamente alfabetizzati.

I ragazzi verranno accompagnati alla ricerca di questo reperto: testimonianza di una memoria collettiva e custode di pensieri e speranze.

La realizzazione dello spettacolo è su prenotazione obbligatoria e si può svolgere durante tutto il periodo dell’anno (previa verifica delle condizioni meteo e dell’agibilità della strada di accesso e del compendio bellico).

Lo spettacolo è indicato per le scuole primarie (ultimi anni del ciclo) e per le scuole secondarie di primo grado.

Spettacolo interattivo “La penna sul cappello”

“(…) Tacevano gli spari, nel grembo solitario (…)
Le notti chiare erano tutte un’alba / e portavano volpi alla mia grotta. 
Valmorbia, un nome, e ora scialba / memoria, terra dove non annotta.”

Eugenio Montale e il Forte di Pozzacchio.
Un incontro tra storia e letteratura sulla linea del fronte agli albori della Grande Guerra.

Una lezione spettacolo tra reperti di archeologia, memoria collettiva e fronte italiano.

La realizzazione dello spettacolo è su prenotazione obbligatoria e si può svolgere durante tutto il periodo dell’anno (previa verifica delle condizioni meteo e dell’agibilità della strada di accesso e del compendio bellico).

Lo spettacolo è indicato per le scuole secondarie di primo grado e secondo grado.

Laboratorio didattico con i rievocatori

Una giornata da vivere con la presenza di alcuni rievocatori degli eserciti che si combatterono a Forte Pozzacchio – Werk Valmorbia.

Gli studenti potranno seguire un percorso didattico interattivo (a cura del Gruppo Rievocatori Battaglione Bassano 62 c.p.) venendo coinvolti nella presentazione di filmati e altro materiale video-proiettato all’interno del Forte. Oltre alla parte didattica a video, gli studenti potranno interagire direttamente con i rievocatori che presenteranno la vita quotidiana del soldato al fronte e nello specifico all’interno del Forte, gli equipaggiamenti, l’infermieria e la salute psicologica dei combattenti di montagna durante il periodo della Grande Guerra.

Quando?

Per motivi organizzativi, la disponibilità dei laboratori didattici con i rievocatori sono possibili in una delle date contenute all’interno di questi periodi:

  • dal 15 al 20 aprile 2024 compresi
  • dal 29 aprile al 4 maggio 2024 compresi 
  • dal 13 al 18 maggio 2024 compresi

La realizzazione dei laboratori con i rievocatori è su prenotazione obbligatoria e si può svolgere nell’arco delle date segnalate qui sopra .

Lo spettacolo è indicato per le scuole secondarie di primo grado e secondo grado.

Informazioni e prenotazioni

Per tutte le richieste riguardanti le proposte dedicate al mondo della scuola e per le prenotazioni sono a disposizione i seguenti contatti:

info@fortepozzacchio.it
+39 345 126 7009 – Segreteria (nei giorni e orari di apertura del Forte) 
+39 392 642 2231 – Lodovico Ottoboni (Responsabile di gestione)

Per tariffe e condizioni si rimanda alla brochure qui a disposizione per il download gratuito.

Condividi questo articolo!

Aggiornamenti Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email qui sotto per iscriverti alla nostra newsletter